Get Adobe Flash player

Cerca nel sito

Contatti

Indirizzo
Via Matteotti, 2
32016 Farra
Alpago (BL)

Mail
info@parrocchiafarra.it

Telefeno
0437 454381

 
  
 

Madonna-Lourdes


MADONNA DI LOURDES

Domani, lunedì 11 febbraio, ricordiamo l’anniversario delle apparizioni della Madonna a Lourdes e in questa data ormai da 27 anni cade anche la Giornata del Malato. La s. Messa delle 18.30 a Farra verrà celebrata nella chiesa parrocchiale e non nell’abitazione delle suore come solitamente avviene in questo periodo. La Messa sarà preceduta alle ore 18 dalla recita del Rosario per tutti gli ammalati e per coloro che li assistono e li curano.

 

 

 

- Consiglio pastorale parrocchiale unitario -

Consiglio-pastorale-img

Si riunisce mercoledì 13 febbraio, alle ore 20.30, presso la parrocchia di Farra, il Consiglio pastorale parrocchiale unitario (CPPU). I consiglieri saranno chiamati a confrontarsi su alcuni punti riguardanti la vita delle nostre parrocchie, programmando per i prossimi mesi alcune iniziative, quali le “Giornate dello Spirito e di Comunità”.

In particolare si tratta di riflettere insieme sui cambiamenti che si delineano nella nostra realtà di Chiesa locale e sulla necessità che sempre di più i fedeli laici assumano ruoli di responsabilità non più delegabili al parroco o alle religiose.

Impegno del CPPU è di sensibilizzare e rendere consapevoli le comunità che il futuro cristiano dei nostri paesi dipenderà da quanto ognuno è disposto a “metterci la faccia”.

 

 

...



GGiornata-Mondiale-Malato-2019IORNATA MONDIALE DEL MALATO

E’ la ventisettesima Giornata del malato quella che si celebra quest’anno, lunedì 11 febbraio. La celebrazione più solenne avverrà in India, nel ricordo della gloriosa figura di Santa Teresa di Calcutta. A tutte le comunità cristiane sparse nel mondo, però, è chiesto di riflettere sul tema di questa Giornata: “Gratuitamente avete ricevuto, gratuitamente date” che sono le parole di Gesù in procinto di mandare in missione i suoi discepoli

 

 

Coro-GiovaniCHIERICHETTI E CANTO

Un rinnovato invito è rivolto ai ragazzi e soprattutto ai genitori a prendere in considerazione il servizio liturgico come chierichetti o come cantori. Sappiamo tutti che sono molti gli impegni familiari a cui far fronte, ma facciamo uno sforzo per non escludere dagli impegni quello di educare e far crescere la vita di fede delle future generazioni.